Il 20 aprile da Emmebi si festeggia l’AprilFest!

birra
Comments: 2

Aprile da noi è il mese della birra! Il 20 aprile vogliamo festeggiarlo con una giornata dedicata interamente al luppolo.

Il nostro magazzino si trasformerà in un vero e proprio stand gastronomico, con tanto di impianti di spillatura, prodotti tipici e stuzzichini da assaggiare.

Presenteremo le birre della Schlossbrauerei di Au. Arrivate direttamente dalla Baviera, per la precisione da Au, località a metà strada tra Monaco e Ingolstadt. Si tratta di birre crude, cioè non pastorizzate, che mantengono intatta la loro fragranza e il loro profumo.

Le birre proposte in degustazione saranno: Auer Helles  chiara, Auer Pilsner, Holledauer Weisses, Auer non filtrata. In abbinamento si potranno gustare: Porchetta di Arriccia, Prosciutto di Parma, Mortadella Bologna, Speck Alto Adige. E ancora: pane, sottoli, cetrioli, peperoni, cipolline e salse.

Dalle 14.30 alle 17.30 l’appuntamento è riservato a responsabili di Pro Loco, gestori di locali, enti pubblici e tutti gli organizzatori di feste.  Sarà presente il biersommelier Diego Bernori per presentare le birre della Schlossbrauerei di Au spiegandone caratteristiche degustative e tecniche di spillatura. Saranno in esposizione: gazebo, banchi, panche e tavoli, attrezzatura per l’organizzazione delle sagre. (evento su invito, per maggiori informazioni scrivere a: info@emmebimarostica.com)

Dalle 17.30 in poi le porte della nostra cantina si apriranno a tutti gli appassionati di birra. Con un ticket di soli 5 euro potranno degustare tre birre medie e due assaggi di prodotti gastronomici.


Il Vinitaly secondo Roberta

intervista_GDV_mini
Comments: 0

Vinitaly è alle porte. Il mondo del vino si incontra a Verona per l’evento più importante su scala globale. Una formidabile occasione per scrutare tendenze, prevedere mode, disegnare scenari.

Il Giornale di Vicenza, in un articolo uscito nel giorno di Pasqua, ha chiesto alla nostra Roberta una previsione. Dove si sta dirigendo il settore del vino? quali saranno i prodotti di maggiore interesse nel prossimo futuro? cosa ci riserva la nuova edizione della fiera veronese?

Bollicine e autoctoni le due parole magiche, secondo Roberta, che avranno sempre più spazio in futuro. Ma anche attenzione a nuovi paesi produttori, come l’Inghilterra (sì, proprio la perfida Albione: adesso si è messa a fare vino, complici i cambiamenti climatici) e la Cina, che potenzialmente potrebbe diventare un grande paese produttore.

Sono queste le rotte su cui Roberta si muoverà tra i padiglioni di Vinitaly. Alla ricerca di nuovi Metodi Classici e di rari vini autoctoni, da scoprire e capire. Da adottare e accogliere nel suo assortimento, per poterli proporre ai suoi amici e clienti. Perché possano trovare da Emmebi sempre nuovi prodotti e nuove emozioni, da regalare e regalarsi.

Clicca qui per leggere tutto l’articolo


Abbinamento per contrapposizione

Comments: 0

L’abbinamento più piacevole si ha quando il vino esprime caratteristiche opposte a quelle del cibo.

Sapidità, tendenza amarognola, tendenza acida, tendenza dolce, grassezza, untuosità e succulenza sono le sensazioni che nell’abbinamento seguono il principio della contrapposizione.

La sapidità, la tendenza amarognola e la tendenza acida, sono le durezze del cibo, e determinano una certa aggressività, più o meno decisa a seconda delle pietanze.

Per smorzare queste durezze, il vino proposto in abbinamento deve avere un’ottima morbidezza, nel pieno rispetto del principio della contrapposizione.

Un esempio per capire meglio il concetto: il fegato grasso, ha una tendenza amarognola molto decisa, il vino in abbinamento deve essere talmente morbido…  che  si arriva addirittura nel mondo dei  vini dolci…


L’abbinamento per tradizione

asparagi e vespaiolo
Comments: 0

 

Oggi parliamo di abbinamento per tradizione o  territoriale. Un esempio tipico è quello del “bacalà alla vicentina” con Vespaiolo o Durello. Altro piatto tipico: la gallina padovana in tocio de vin rosso dei Colli Euganei… ma ce ne sono davvero tanti.

Bello sarebbe  ritrovarli un po’ tutti: se ne conoscete qualcuno, scrivetelo che magari approfondiamo  e cercheremo di capire insieme il motivo di certi abbinamenti.


Sabato 6 aprile, anteprima Vinitaly

vinitaly
Comments: 0

Dal 7 al 10 aprile presso la Fiera di Verona riaprirà le porte Vinitaly.
Si tratta di un evento centrale nel campo del vino, che ogni anno richiama migliaia di espositori e visitatori da tutto il mondo.

Per rivivere l’atmosfera di questo grande evento vi proponiamo una giornata di degustazioni.
Con un giorno di anticipo, il 6 aprile vi presenteremo in anteprima alcuni dei vini presenti ai banchi d’assaggio del Vinitaly.

In particolare potrete degustare:

5 sisters – Villa Angarano (Veneto, vino a sostegno della campagna contro il tumore al seno)

Salgarone – Maculan (Veneto)

Tintillia – Cantine Cipressi (Molise)

Asprinio Frizzante – I Borboni (Campania)

Vernaccia di Oristano DOC – Cantina Attilio Contini (Sardegna, vino con ossidazione)

Ciliegiolo – Az. Agr. Carla Benini (Toscana, Maremma)

 

Il 6 aprile venite a trovarci nella nostra enoteca, potrete avere un piccolo assaggio di uno degli eventi più importanti del mondo del vino. Degustazione libera per tutto l’orario di apertura (9-12:30 e 15:30-19:30)


Aspettando Pasqua. Sabato 23 marzo: Focaccia, Colomba, vini dolci

loison
Comments: 0

Un appuntamento speciale per gustare i dolci pasquali nel perfetto abbinamento enologico. Sabato 23 marzo, vigilia della domenica delle Palme, proponiamo per tutta la giornata una degustazione di Focaccia Loison e Colomba Pasquale Loison.

Accosteremo due vini:

Recioto di Gambellara DOCG Spumante  Metodo Classico 24 mesi Virgilio Vignato

Moscato Fior ‘Arancio Colli Euganei DOCG Il Pianzio

Degustazione libera per tutto l’orario di apertura del negozio (ore 9-12:30 e 15:30-19:30).


Un nuovo spazio dedicato alle degustazioni

abbinamento
Comments: 0

L’abbinamento cibo-vino è un matrimonio d’amore in cui si fondono, esaltandosi a vicenda, la personalità del piatto e quella del vino. Le sensazioni provocate dal cibo e quelle suggerite dal vino devono armonizzarsi senza che l’uno prevalga sull’altro.

In questo spazio vi forniremo nozioni semplici ma basilari per creare un abbinamento perfetto.

L’arte dell’abbinamento cibo-vino è stata affrontata in maniera differente dalle varie scuole europee. La scuola Inglese sostiene l’assoluta indipendenza da ogni scelta; ciascuno di noi deve lasciarsi guidare dal proprio gusto e dalle proprie preferenze.

Concettualmente giusto, ma pensate ad un vino passito, perché siete degli amanti di questo vino, con della carne alla brace: è un “matrimonio” da non farsi assolutamente!

La scuola Francese sull’abbinamento cibo-vino ha per base sempre il gusto personale, ma ha anche elaborato delle “regole” che rappresentano una guida per evitare di compiere errori grossolani. Per esempio nessun vino liquoroso va servito con carni rosse e selvaggina, un grande vino rosso non va servito con pesce e crostacei, i vini leggeri vanno serviti prima dei vini corposi e robusti e via così.

La scuola Italiana ha approfondito il tema dell’abbinamento cibo-vino considerando tutte le caratteristiche olfattive e gustative sia del cibo che del vino. Così facendo si è giunti a quattro tipologie di abbinamento:
- abbinamento per tradizione
- abbinamento per contrapposizione
- abbinamento per concordanza di sapori
- abbinamento legato alle stagioni

Il grande Veronelli, definiva gli abbinamenti territoriali, matrimoni di grande amore. Uova e asparagi con il Vespaiolo è un abbinamento di tradizione e di territorio. Ciò non toglie che ci potrebbero essere degli accostamenti meno tradizionali e più appropriati.


Serata Amarone Masi: martedì 5 marzo con Roberto Gardini

MS_SchedeprodottoNEW.indd
Comments: 2

Stiamo preparando per voi un evento speciale: una serata nella quale ci immergeremo nella magia dell’Amarone guidati dal grande Roberto Gardini.

Martedì 5 marzo, alle ore 20.30, ospiteremo una degustazione orizzontale di Amarone Masi, nel corso della quale scopriremo stili, zone di produzione, differenze tra le annate che fanno dell’Amarone uno dei grandi vini del mondo. Lo faremo insieme a Roberto Gardini, padre di Luca (miglior Sommelier del mondo nel 2010), eccellente degustatore (è stato Miglior Sommelier Italiano nel 1984) e straordinario divulgatore del vino e della sua cultura.

Degusteremo sei vini della cantina Masi:

Amarone Mazzano  annata 2006   (cru)

Amarone Campolongo di Torbe annata 2006  (cru)

Amarone Costasera annata 2008

Amarone Riserva Costasera annata 2007

Amarone Vaio Amaron  annata 2006

Infine, una vera e propria chicca: Amarone classico annata 1995

La degustazione  si terrà seduti e al termine sarà servito un piatto caldo, un succulento Brasato all’amarone.

Il costo è di 35 euro a persona.  Entrata solo su prenotazione allo 0424 471590 oppure via mail a: info@emmebimarostica.com

Posti limitati: affrettatevi!

 

 


Sabato 16 febbraio: splende il sole della Sicilia con Planeta

planeta
Comments: 0

Sabato 16 febbraio tornano le nostre degustazioni del sabato. Faremo un tuffo nel sole di Sicilia con una delle aziende più importanti e conosciute dell’isola: la cantina Planeta.

Planeta ha una lunga tradizione agricola alle spalle: da 17 generazioni – dal 1500 – si tramanda tra Sambuca di Sicilia e Menfi. Oggi Planeta rappresenta, non uno, ma sei modi di esprimere il territorio in sei cornici diverse. Tante sono, infatti, le tenute nelle quali si produce vino, ciascuna con uno specifico progetto di ricerca e valorizzazione.

Scopriremo insieme l’eccellente qualità di Planeta in una degustazione che si protrarrà per tutto l’orario di apertura del negozio (9 -12:30 e 15:30 – 19:30) e nella quale abbineremo i vini a specialità gastronomiche siciliane preparate per l’occasione.

I vini proposti saranno:

- Alastro 2011, 95% Grecanico, 5% Fiano IGT Sicilia

- Plumbago 2008, 100% Nero D’Avola IGT Sicilia

Per la sola giornata di sabato 16 febbraio, prezzo promozionale:  confezione con 1 bottiglia di Alastro + 1 bottiglia di Plumbago a 15 €uro.

ps: inizialmente per questa degustazione era stata indicata la data del 23 febbraio, poi spostata a sabato 16. Qualcuno può aver divulgato pertanto la data non corretta, non tenetela in considerazione.


Sabato 22 dicembre: degustazione al Torcolato

1f3a7267d727826dd91032a9f7b38945
Comments: 0

Tempo di feste, di vino dolce e panettone. Sabato 22 dicembre la nostra abituale degustazione sarà invasa dallo spirito natalizio. Protagonista il Torcolato: quello dolce della Cantina Maculan di Breganze e quello del panettone al Torcolato di Loison di Costabissara.

Scopriremo insieme il Torcolato, uno dei vini passiti di maggior pregio del nostro territorio. E lo faremo con la Cantina Maculan, tra i più importanti produttori della zona di Breganze, cantina che si è fatta conoscere ben oltre i confini nazionali. Parleremo dell’uva dalla quale si ottiene il vino: vespaiola, tanto dolce che anche le vespe ne rubano il succo. In abbinamento vi faremo assaggiare il Panettone al Torcolato di Loison. Un dolce frutto del lavoro artigianale di Sonia e Dario Loison, pasticceri dal 1938, che insieme a Fausto Maculan hanno realizzato questo panettone artigianale al vino dolce Torcolato, cru di punta del territorio di Breganze.

La degustazione è libera e si terrà per tutto l’orario di apertura del negozio, ovvero dalle 9 alle 12:30 e dalle 15:30 alle 19:30.

In degustazione:
Torcolato Azienda Maculan
Panettone al Torcolato Loison


Categorie

Archivio notizie

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti alla nostra newsletter: ti invieremo inviti e notizie sulle nostre degustazioni.

Per farlo clicca qui

Link utili